TOUR IN VALLE D'AOSTA

DhRpVyKWsAAe3c7

TOUR IN VALLE D'AOSTA

UN ITINERARIO TRA NATURA E CASTELLI

29/30 AGOSTO

Programma di viaggio:

Sabato 29 Agosto     CASTEL SAVOIA e CASTELLO DI SARRE - AOSTA
Ritrovo nei luoghi e agli orari stabiliti in fase di prenotazione. Sistemazione in pullman e inizio viaggio via Lecco-Autostrada per Torino fino al raccordo di Santhià. Sosta in Autogrill. Proseguimento per Pont St. Martin punto d’ingresso in Val d’Aosta arrivando da est.
Ore 11.15 arrivo a GRESSONEY-SAINT-JEAN per la visita guidata a CASTEL SAVOIA. Realizzato per volere della regina Margherita, il castello medievale ha un aspetto fiabesco con cinque torrette, una diversa dall’altra, che cingono l’edificio centrale. L’interno è riccamente decorato da pitture ornamentali e ovunque ricorrono richiami al fiore della margherita, in riferimento al nome della regina, le cui iniziali si riconoscono spesso nella dimora; cornici ornamentali ripropongono al loro interno i motti di casa Savoia. Tra le dipendenze sono da segnalare la Villa Belvedere, antica foresteria, e il Romitaggio Carducci, dedicato alla memoria del poeta. Terminata la visita si raggiunge l’Hotel. Sistemazione nelle camere e pranzo. Nel primo pomeriggio si raggiunge la località Lalex dove, su un poggio terrazzato ricco di vigneti, si erge il CASTELLO DI SARRE. Incontro con la guida e visita.
Il castello può essere considerato un museo che testimonia la presenza della famiglia Savoia in Valle d’Aosta.
Costruito nel 1710 da Giovanni Francesco Ferrod di Arvier sui resti di una casa forte del 1242, dopo vari passaggi di proprietà fu acquistato nel 1869 dal re d’Italia Vittorio Emanuele II, che lo ristrutturò e lo utilizzò come residenza durante le sue battute di caccia in Valle d’Aosta.
Il castello reale di Sarre, entrato a far parte del patrimonio privato di Sua Maestà, divenne allora il quartiere generale utilizzato dal re per le sue spedizioni nelle valli vicine. Per ospitare il primo re d’Italia la dimora subì alcune modifiche, tra le quali la sopraelevazione della torre e la costruzione di una nuova scuderia. All’interno, gli ambienti furono completamente ristrutturati e rimodernati. Anche il successore di Vittorio Emanuele, Umberto I (1844-1900) destinò il castello alpino decise di modificarlo ulteriormente, rinnovando l’interno e facendo realizzare il suggestivo “salone delle corna”, ornato con trofei di stambecco e camoscio.
Il castello fu abitato per villeggiatura dalla regina Maria José anche negli anni successivi alla monarchia.
Nel 1989 venne acquistato e ristrutturato dalla Regione Valle d’Aosta. L’allestimento attuale degli appartamenti reali, attraverso gli arredi, i dipinti, gli oggetti cari ai Savoia, permette al visitatore di rivivere alcuni tra i momenti importanti della storia dei Reali d’Italia. 
Terminata la visita al Castello è previsto tempo libero da trascorrere ad AOSTA nel centro storico.
Appena arrivati in città ci si imbatte nei resti perfettamente conservati del suo glorioso passato romano, l’Arco di Augusto, la Porta Praetoria, il Teatro Romano. Passeggiando si raggiunge Piazza Emile Chanoux, la piazza principale dove si affaccia il bel municipio. Si può visitare la Cattedrale con pregevoli affreschi, vetrate artistiche e mosaici. Uno dei monumenti più belli di Aosta è la Collegiata di Sant’Orso, vero gioiello medievale con un incredibile chiostro. Possibilità di acquistare nelle piccole botteghe prodotti tipici come formaggi, salumi e il tipico pane nero. Nel tardo pomeriggio rientro in Hotel. Cena e pernottamento.
 
Domenica 30 Agosto CASCATE LILLAZ - FORTEZZA DI BARD
Prima colazione in Albergo e rilascio delle camere. Sistemazione in pullman e breve trasferimento per raggiungere COGNE, un piccolo paese situato
alle porte del Parco Nazionale del Gran Paradiso da cui si gode la vista su uno dei “Quattromila” della Valle d’Aosta, il monte Gran Paradiso per l’appunto. Oltrepassata Cogne si raggiunge in bus l’abitato di Lillaz a 1611 metri sul livello del mare, con solo 90 abitanti, punto di partenza per la passeggiata nella natura che porta alle CASCATE DI LILLAZ, una breve camminata di 15 minuti. Il tempo di percorrenza si allunga perché è impossibile non fermarsi più volte e ammirare il paesaggio. Il fiume Urtier scorre formando tre salti d’acqua, cascate su più livelli che è possibile ammirare da diverse prospettive continuando a percorrere il sentiero panoramico che le costeggia. Si tratta di un percorso pienamente accessibile a tutti, essendo completamente in piano nel tratto che conduce alla prima cascata e poi in salita, ma non impegnativa e accompagnata da gradini formati dalle rocce e ringhiere, per raggiungere il secondo e il terzo salto d’acqua. Al termine della visita rientro in Albergo per il pranzo. Di seguito trasferimento al piccolissimo borgo di BARD, circa 160 abitanti su 3 km quadri di superficie. Situato all’imbocco della Valle d’Aosta e arroccato tra le montagne, lungo le sponde della Dora Baltea, racchiude tantissime testimonianze storiche e mostra il tipico assetto urbano del medioevo rimasto inalterato nel tempo. Incontro con la guida e passeggiata nel borgo tra una quarantina di case tutte antiche con portali, finestre e balconi bellissimi, tutte così unite  le une alle altre che i tetti coperti di ardesia si toccano e si confondono. Si prosegue con la visita all’imponente FORTE DI BARD, una fortezza militare posta su uno sperone roccioso a difesa dell’ingresso della valle che, interamente restaurato, ha riaperto ai visitatore nel 2006 ed è facilmente raggiungibile oltre che lungo la storica strada carrabile, con comodi ascensori avveniristici che portano fino alla cima da cui si gode un bellissimo panorama. Vera e propria fortezza, il Forte è considerato un capolavoro dell’architettura militare, compatto e massiccio, composto da caserme, camminamenti coperti, imponenti mura e feritoie. La fortezza è costituita da tre principali corpi di fabbrica posti a diversi livelli, tra i 400 e i 467 metri: dal più basso. L’Opera Ferdinando, a quello mediano, l’Opera Vittorio, e al più alto, l’Opera Carlo Alberto per un totale di 283 locali. E’ divenuta oggi un polo culturale che ospita musei stabili e mostre temporanee di alto livello. Il Museo delle Alpi è un allestimento permanente dedicato alle Alpi, con numerosi audiovisivi che illustrano gli aspetti fisici, naturalistici, storici, etnografici. 
Alle ore 17.00 circa è previsto il ritrovo al pullman e la partenza per il viaggio di rientro.
 
 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                         EURO 210,00
 
Quota per sistemazione in camera singola                          EURO 250,00
 
Il viaggio verrà effettuato cIl viaggio verrà effettuato con un minimo di 25 partecipanti.
 
 
La quota comprende:

viaggio in pullman Gran Turismo – sistemazione in albergo 3 stelle in camere doppie – trattamento di pensione completa + un pranzo, bevande incluse - biglietti d’ingresso e visite guidate ai Castelli in programma - biglietto di accesso al Forte di Bard e visita guidata al borgo e alla Fortezza di Bard – accompagnatore – assicurazione.

 La quota non comprende:
le bevande durante i pasti, eventuali extra personali e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.