WEEKEND IN VENETO

CHIGGIA

WEEKEND IN VENETO

14 - 15 SETTEMBRE

 

VILLA BADOER - PATRIMONIO UNESCO GIOIELLO DEL PALLADIO

GIARDINO MONUMENTALE di VALSANZIBIO a VILLA BARBARIGO PIZZONI ARDEMANI

CHIOGGIA E NAVIGAZIONE SULLA LAGUNA VENETA

Programma di viaggio:

Sabato 14 Settembre

Ritrovo agli orari e nei punti stabiliti in fase di prenotazione. Viaggio via Lecco – Autostrada A4.

Ore 10.00 circa arrivo a FRATTA POLESINE in provincia di Rovigo, località nota per la VILLA BADOER che andremo a visitare. La Villa, patrimonio UNESCO dal 1996, è luogo vivo, centro di innumerevoli attività culturali, splendido teatro per mostre, convegni, eventi e spettacoli di proprietà della Provincia di Rovigo.

La visita guidata comprende sia il prestigioso interno sia il parco (anteriore-posteriore). Tripudio di sobrietà ed eleganza, ogni anno richiama turisti da ogni parte del mondo, interessati a vedere dal vivo l’opera del grande maestro, Andrea di Pietro dalla Gondola, a noi tutti noto come Palladio.  Villa Badoer detta affettuosamente La Badoera quasi fosse la signora del paese, domina la piatta campagna polesana dal suo terrapieno, un basamento di pietra dove un tempo sorgeva un castello medievale. Ovviamente la sua posizione sopraelevata oltre che essere funzionale ad evitare le esondazioni dei fiumi, contribuisce ad amplificare l’impatto visivo, e permetteva ai signori dell’epoca di controllare le campagne circostanti sottolineando il loro rango elevato, accentuato dal canale (un tempo fiume navigabile) che separa il giardino dal resto del paese. Fu il nobile veneziano Francesco Badoer a commissionare il progetto della dimora ad Andrea Palladio e divenne il fulcro dell’immensa tenuta agricola dei Badoer, svolgendo la funzione di dominio sulla campagna che la maggior parte delle ville venete aveva in origine. Al tempo stesso la dimora è l’emblema dell’unione di Francesco Badoer e Lucietta Loredan, esponenti di due importanti casate nobili veneziane. Dal punto di vista architettonico, si tratta di un edificio estremamente sobrio, maestoso ed elegante con la facciata principale caratterizzata dalla loggia che richiama l’estetica dei templi. Si accede da una grande scalinata scenografica, che si dirama in una maestosa rampa centrale e due laterali. Internamente la struttura è tipicamente palladiana, con gli ambienti di servizio nel piano interrato, al di sopra le abitazioni del piano nobile e infine il granaio. All’interno è possibile ammirare gli affreschi di Giallo Fiorentino, che testimoniano l’amicizia tra Francesco Badoer e il cognato Giorgio Loredan. 

Terminata la visita si prosegue con il pranzo in Ristorante.

Nel primo pomeriggio si raggiunge VALSANZIBIO (40 Km) per la visita guidata al GIARDINO BARBARIGO-PIZZONI ARDEMANI, uno dei più importanti e raffinati esempi di Giardino all’Italiana e un museo all’aria aperta riconosciuto a livello internazionale. La splendida villa fu acquistata nel XV secolo dalla famiglia Contarini, per poi passare a quella dei Barbarigo a fine XVI secolo, a cui si deve la realizzazione del famosissimo Giardino che si estende su una superficie di 150.000 metri quadrati e si presenta con 60.000 metri quadrati di bosso, 70 statue di marmo bianco, 4 peschiere, 16 fontane, 800 piante di 76 essenze diverse e innumerevoli arbusti di varietà anche rare. L'opera ideata dall'architetto Luigi Bernini rappresenta l'esempio più significativo di giardino simbolico del Seicento, grazie al suo complesso monumentale costituito da fontaneruscellicascatescherzi d'acqua peschiere. Il significato dell'imponente struttura simboleggia il percorso spirituale che l'uomo deve compiere verso la purificazione e la salvezza, rafforzato anche dalla presenza di un labirinto (di bossi) che si sviluppa per circa un chilometro e mezzo.  L'itinerario inizia con il Portale di Diana, dove un tempo le barche potevano accedere mediante la valle di pesca di Santo Esusebio (da cui ValSanZibio); oggi è stato mantenuto un laghetto per valorizzare la sontuosa facciata arricchita da statue, fontane e bassorilievi in onore di Diana-Luna. Dopo aver oltrepassato l'Arco Sileno, si entra nel Giardino dove potrete trovare la peschiera denominata Bagno di Diana, la Fontana dell'Iride (con i suoi quattro zampilli che ricreano lo spettacolo dell'arcobaleno) e la Peschiera dei Venti. Raggiunta la Fontana della Pila, accederete al Gran Viale lungo il quale sono presenti fontane, statue e giochi d'acqua che vi condurranno verso la scalinata delle Lonze fino al piazzale principale della Villa. Qui troverete le otto figure allegoriche del giardino e la Fontana dell'Estasi,  meta finale del vostro “viaggio”. Lungo il percorso incontrerete il labirinto e l'Isola dei Conigli che simboleggia il superamento dei limiti dell'uomo attraverso la procreazione; non a caso è stata dedicata al coniglio, considerato il roditore più prolifico presente in natura. La Statua del Tempo, posta in contrapposizione all'Isola dei Conigli, raffigura un vecchio con le ali che simboleggia il Tempo entro il quale lo spirito umano compie il suo cammino per raggiungere la via della perfettibilità. Al termine della visita guidata si accede al percorso del Labirinto (il personale addetto, dalla torretta, indicherà la giusta via a chi l’avrà smarrita!)

Sistemazione in Albergo. Cena e pernottamento.

Domenica 15 Settembre

Prima colazione in Albergo. Trasferimento all’imbarcadero e alle ore 9.30 imbarco sulla Motonave e partenza per la Laguna Sud con la guida che illustrerà l’escursione: si inizia passando attraverso la Laguna di Lusenzo ed il porto di Chioggia alle proprie spalle; navigando verso nord si entra in un ambiente ricco di interesse naturalistico dove si potranno ammirare da vicino gli innumerevoli allevamenti di cozze, per poi arrivare in quel lembo di terra che divide la Laguna Veneta dal Mare Adriatico ovvero sul litorale di Pellestrina, piccolo borgo di pescatori di circa 6.000 abitanti, rallegrato dai vivaci colori delle case dove potremmo scorgere tra le porte socchiuse ancora qualche anziana signora lavorare il merletto al tombolo, caratteristico di quest’isola.

Sosta di circa mezz’ora sull’isola e ripartenza verso Sottomarina, dove l’arrivo è previsto verso le ore 12.30.

Passeggiata in gruppo per raggiungere, attraversando il Ponte dell’Unione, il centro storico di Chioggia, dove è previsto il pranzo con menu tipico di pesce fresco. 

Al termine tempo libero a disposizione per scoprire Chioggia che vanta uno dei centro storici più belli del Veneto.

E’ una graziosa cittadina che sorge su un insieme di piccole isole nella parte più meridionale della laguna di Venezia, uno dei porti di pesca più importanti d’Italia. Detta la “piccola Venezia” è un gioiellino autentico dove le tradizioni popolari si sono ben conservate. Anche qui al posto delle strade e delle piazze ci sono le calli e i campi. Proprio come Venezia ci sono canali, ponti e scorci pittoreschi. Camminando per le calli ci si accorge subito della particolare forma della città: presenta una pianta a spina di pesce, con un’ampia via principale e diverse calli perpendicolari ad essa. Chioggia è attraversata da nord a sud da Corso del Popolo, la strada principale dello struscio nonché cuore del centro storico. Lungo questa via si trova la chiesa di sant’Andrea, risalente al 1700, con la torre dell’orologio in stile romanico, opera di Giovanni Dondi dell’Orologio. In questa torre si trova l’orologio più antico del mondo. L’itinerario porta al punto forse più noto della città: il mercato del pesce, la famosa Pescheria. Qui ogni giorno arriva tutto il pesce fresco preso di notte dai pescatori locali, una tradizione secolare che si ripete ogni giorno. Si potrà passeggiare sotto i portici lungo i canali, ammirare gli edifici antichi attraversare i ponti e sostare a ponte Vigo, il balcone della città dove ammirare la laguna.

Nel tardo pomeriggio inizio viaggio di ritorno con sosta in Autogrill per la cena libera (non compresa nella quota). Arrivo nelle varie località in tarda serata.

.
 
  
Il viaggio verrà effettuato con un minimo di 30 persone.
 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                     EURO 260,00
 

Supplemento per sistemazione in camera singola  Euro 20,00
La quota comprende:

viaggio in pullman Gran Turismo – cena, incluse bevande, e pernottamento a Sottomarina di Chioggia in Hotel 3 / 4 stelle in camere doppie con servizi – pranzi in ristorante il sabato e la domenica, bevande incluse – biglietti di ingresso per le visite alla Villa Badoer e al Giardino di Valsanzibio incluso il Labirinto – visite guidate come da programma – escursione sulla Laguna Veneta con guida – accompagnatore – assicurazione sanitaria.

Sono escluse dalla quota le bevande durante la cena in Hotel – gli extra personali – tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 

 

Come funziona 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI