TORINO E MUSEO EGIZIO

ecf8d414d6a3c1eb4f39268fc6c455aa

TORINO

CITY TOUR E MUSEO EGIZIO

DOMENICA 15 NOVEMBRE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Programma di viaggio:
Nella prima mattinata partenza in bus dalla Valtellina con itinerario Tirano-Lecco-Autostrada con sosta in Autogrill.
Ore 10.30 circa arrivo a TORINO. Incontro con la guida in piazza Castello ed inizio del tour a piedi per le vie del centro storico.
CITY TOUR nel centro della Prima Capitale d’Italia: in Piazza Castello da dove inizia la passeggiata si ammirano gli esterni del maestoso Palazzo Madama e Palazzo Reale e del Teatro Regio.
Si entra nella Chiesa di San Lorenzo, la cappella regia dei Savoia, considerata una delle trecento chiese più belle al mondo. Di seguito si raggiunge il Duomo che custodisce la Sacra Sindone e la zona archeologica romana. Si prosegue fino a Piazza Carignano dove l’omonimo Palazzo domina con la splendida facciata ondulata, uno dei luoghi più eleganti in città. La Piazza è un “concentrato risorgimentale”: il Conte di Cavour usciva dal Parlamento per recarsi tutti i giorni a pranzo presso il rinomato Ristorante del Cambio.
Si prosegue sotto gli ariosi portici della Galleria Subalpina, in stile Liberty, ascoltando la storia del Bicerin, bevanda a base di crema di latte, caffè e cioccolato di nocciole piemontesi. 
Ore 12.30 termine della passeggiata e tempo libero a disposizione. Pranzo libero.
Ore 14.15 ritrovo davanti al MUSEO EGIZIO, ingresso prenotato e visita guidata.
La visita si svolge in gruppi di 15 persone, ciascuno con la propria guida e con auricolari.
E’ richiesto l’uso di mascherina.
MUSEO EGIZIO,situato nel Palazzo dell’Accademia delle Scienze è dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico.  E’ il più importante dopo quello del Cairo e narra il Regno Egizio in tutta la sua storia presentando testimonianze artistiche e materiali con un curatissimo allestimento; il percorso espositivo è stato completamente rinnovato e inaugurato nel 2015.
Tutto iniziò nel 1800, quando il piemontese Bernardino Drovetti, console di Francia durante l'occupazione dell’Egitto, collezionò oltre 8.000 reperti tra statue, mummie, sarcofaghi, papiri, monili e amuleti. Nel 1824 il re sabaudo Carlo Felice acquistò questa collezione e così nacque il Museo Egizio di Torino. E’ costituito da un insieme di collezioni che si sono sovrapposte nel tempo, alle quali si devono aggiungere i ritrovamenti effettuati a seguito degli scavi condotti in Egitto dalla Missione Archeologica Italiana tra il 1900 e il 1935. In quell’epoca vigeva il criterio secondo cui i reperti archeologici erano ripartiti fra l’Egitto e le missioni archeologiche. Il criterio attuale prevede che i reperti rimangano all’Egitto
Nelle sale del Museo delle Antichità Egizie sono oggi esposti circa 6.500 oggetti, tombe, sarcofagi, mummie e papiri. Più di 26.000 reperti sono depositati nei magazzini, in alcuni casi per necessità conservative, in altri perché rivestono un interesse unicamente scientifico (vasellame, statue frammentarie, ceste, stele, papiri) e sono oggetto di studi i cui esiti sono regolarmente pubblicati.
 
 
 
 
Il viaggio verrà effettuato con minimo 30 persone partecipanti
 

L’assegnazione dei posti bus segue l’ordine delle prenotazioni e le norme sul distanziamento sociale

 La quota comprende: 

Viaggio in pullman Gran Turismo – tour a piedi nel centro storico con guida – biglietto d’ingresso al Museo Egizio e visita con guida e auricolari - assicurazione - accompagnatore.

 La quota non comprende:

Eventuali extra personali e tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI