IL CENACOLO DI LEONARDO

CEN SITO

IL CENACOLO DI LEONARDO

I NAVIGLI

SANT'EUSTORGIO E LE RELIQUIE DEI RE MAGI

GIOVEDI' 18 GIUGNO

 

Il programma della giornata
 
Partenza in pullman dai punti di ritrovo e agli orari concordati in fase di prenotazione.
Sistemazione in pullman e partenza per Milano.
Arrivo previsto alle ore 10.00 circa e incontro con la guida in Piazza Santa Maria delle Grazie.
Qui, dopo un’ampia introduzione all’aperto, si accede al Convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie dove, nell’ex refettorio, è esposto il capolavoro rinascimentale più noto al mondo e l’apice professionale di Leonardo da Vinci, il Cenacolo o Ultima cena, patrimonio dell’Unesco e capolavoro assoluto della storia dell’arte; una delle opere d’arte più importanti di tutti i tempi sia per la sua carica innovativa che per l’impatto che ebbe sugli artisti di tutte le epoche. Leonardo rappresenta il momento più drammatico del Vangelo quando Cristo annuncia il tradimento di uno degli apostoli.
Innanzitutto stupiranno le dimensioni: l’opera misura 880 cm di lunghezza e 460 cm di altezza. Poi si rimane stupefatti di fronte alla sua imponenza, anche perché la stanza è volutamente spoglia e semplice: l’attenzione è tutta sul dipinto, stupiscono le figure, la composizione, lo sfondo …. 
Ci sono mille particolari da guardare.
Il programma continua con la visita dell’adiacente Chiesa di Santa Maria delle Grazie, una delle più belle chiese d’Italia e punto di riferimento per l’architettura milanese legata al nome del grande Leonardo da Vinci e di Donato Bramante.
 
Alle 12.30 circa trasferimento in pullman in zona Porta Ticinese, il quartiere milanese dei Navigli.
Tempo a disposizione per il pranzo libero e a seguire passeggiata con la guida tra il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese dove si concentra la maggior parte dei locali e delle attrattive che hanno reso celebre questo angolo di Milano, recentemente inserito dall’autorevole New York Times tra le 12 strade più belle di altrettante città europee. La progressiva interdizione al traffico veicolare, l’apertura di nuove attività commerciali ed il recente intervento di ristrutturazione della vecchia darsena, inaugurata per l’apertura di EXPO 2015, hanno letteralmente fatto “esplodere” l’intero quartiere, ad oggi tra le zone più amate e frequentate da turisti e abitanti. La darsena è finalmente tornata agli antichi fasti e la riqualificazione dei moli e delle banchine hanno reso l’area un luogo ideale per passeggiare, chiacchierare e bere l’aperitivo immaginando di trovarsi ad Amsterdam o Stoccolma.
Si raggiunge la BASILICA DI SANT’EUSTORGIO, una tra le opere artistiche della capitale lombarda troppo spesso trascurate. L’edifico religioso si presenta agli occhi dei visitatori con la sua mole in cotto: è una chiesa dal passato paleocristiano, ricostruita in età romanica ma interessata anche da aggiunte medievali e rinascimentali. 
La Chiesa di Sant’Eustorgio rappresenta uno dei luoghi di culto più importanti e più antichi di Milano e si lega all’affascinante leggenda dei Re Magi secondo la quale qui si fermò il carro trainato dai buoi che trasportava in una pesante arca di pietra i corpi di Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, i Re Magi. Il Vescovo Eustorgio, che le aveva ricevute in dono dall’imperatore Costante, interpretò questo 
evento come un segno e decise di edificarvi una basilica.
Rimasti per secoli a proteggere i milanesi, nel 1162 Federico I, detto il Barbarossa, trafugò le sacre spoglie dei Magi portandoli a Colonia, dove tuttora riposano in un aureo sepolcro nella Cattedrale della città. Solo all’inizio del Novecento la Chiesa ambrosiana riuscì a farsi restituire alcune preziose reliquie fortificando l’antico culto di Sant’Eustorgio.
Leggende a parte, entrando in basilica si nota subito come le cappelle laterali testimoniano la presenza di personaggi illustri e di pittori che si sono succeduti nel corso dei secoli all’interno di queste mura. Tra le innumerevoli opere che meritano una visita approfondita spiccano il monumento funebre di Stefano Visconti, affreschi di artisti lombardi del 1300, la Cappella dei Mago e la Leggenda dei sette dormienti, affresco datato 1578.
Ma la vera protagonista è la Cappella Portinari, costruita nel 1462 per il nobile banchiere Pigello Portinari, considerata tra le opere più belle del Rinascimento milanese.
La cappella, completamente affrescata da Vincenzo Foppa grande maestro del Rinascimento lombardo prima dell’arrivo di Leonardo, conserva la celebre arca marmorea di S. Pietro Martire, capolavoro del toscano Giovanni di Balduccio da Pisa. Costituisce la più evidente testimonianza dell'applicazione dell'architettura di stampo fiorentino nella Milano del Quattrocento.
 
Ore 17.00 termine delle visite guidate e ritrovo al pullman.
Partenza per il rientro in Valtellina dove l’arrivo è previsto in prima serata.

 

  Il viaggio verrà effettuato con un minimo di 25 persone.

 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                EURO 75,00
La quota comprende:

Viaggio in pullman Gran Turismo – ingressi e visite guidate al Cenacolo e alla Basilica di Sant’Eustorgio – utilizzo di radio cuffie - accompagnatore – assicurazione sanitaria.

La quota non comprende

gli extra personali e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 

Come funziona 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI 

MESSER TULIPANO AL CASTELLO DI PRALORMO

messer tulipano 2019 pralormo 633x400

MESSER TULIPANO

AL CASTELLO DI PRALORMO

DOMENICA 19 APRILE 

Nel castello medievale di Pralormo, nel cuore del Piemonte tra Torino e Alba, la straordinaria fioritura di oltre 75.000 tulipani e narcisi festeggia la primavera da 20 anni.                                                                   

Il piantamento è sempre rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore, ed ospita tra le tante varietà curiose, una collezione di tulipani neri e un percorso nel sottobosco dedicato ai tulipani pappagallo, ai viridiflora, ai tulipani fior di giglio ed ai frills dalle punte sfrangiate. 
La manifestazione propone inoltre eventi e intrattenimenti e un’ampia zona shopping con eccellenze del territorio, prodotti stagionali dei produttori agricoli, mieli e marmellate artigianali, delizie gastronomiche, vini doc, cosmetici naturali, tessuti e articoli per la casa e poi piante, fiori e prodotti per rinnovare il giardino o il terrazzo. 
            
Programma della giornata:
Partenza in pullman dalle varie località stabilite in fase di prenotazione (da Bormio fino a Lecco).
Arrivo a Pralormo previsto per le ore 10.30 circa. 
Tempo libero per visitare i giardini e la fioritura e per una passeggiata nel parco tra i colori dei tulipani.
Pranzo libero.
Nelle antiche scuderie del castello è allestito un bar-ristorante che propone menù a prezzo fisso, piatti freddi e caldi e panini. Inoltre sono presenti zone pic-nic con tavoli e sedie nel parco e al coperto.
Visita guidata del Castello di origini medievali poi trasformato in varie epoche in residenza nobiliare di campagna. Dal 1680 divenne dimora dei Conti di Pralormo che tutt’ora lo abitano e che aprono le porte ai visitatori per mostrare loro l’intero feudo. Si farà un tuffo negli ambienti del  passato perfettamente restaurati e arredati in cui si conservano tutti gli attrezzi rinvenuti all’interno dell’edificio. La visita illustra come si svolgeva la vita delle persone che vi lavoravano e vi abitavano: il grande salone delle feste, la sala da pranzo con la sontuosa tavola imbandita, le cucine, le storiche cantine, il salottino dei bambini e la curiosa sala da bagno.

  Il viaggio verrà effettuato con un minimo di 30 persone.

 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                EURO 68,00
La quota comprende:

Comprensiva di viaggio in pullman - biglietto d’ingresso al Parco – bilgietto d’ingresso al Castello e visita guidata – assitenza di un accompagnatore – assicurazione medica.

La quota non comprende

gli extra personali e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 Come funziona 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI 

IL TRENO DEI SAPORI E LA CANTINA BERLUCCHI

Gita sul Treno dei Sapori treno coperyina

IL TRENO DEI SAPORI E

VISITA ALLA CANTINA BERLUCCHI

VENERDI' 12 GIUGNO 

Un viaggio al sapore di vino!

Un tour alla scoperta delle famose bollicine della Franciacorta,

con visita alla celebre cantina Fratelli Berlucchi.

Il Treno: composto da una motrice diesel e due carrozze color arancio, è una recente ed esclusiva iniziativa di TRENORD programmata per offrire piacevoli “gite fuoriporta” sulla sponda bresciana del Lago Iseo, lungo la direttrice ferroviaria Brescia /Edolo/Brescia. La struttura e il fascino del treno sono quelli del primo ’900 mentre gli interni, totalmente restaurati e riadattati, sono dotati di ogni comfort per rendere il tragitto dei passeggeri piacevole e rilassante. Il Treno dei Sapori è dotato inoltre di un sistema di telecamere esterne che ti permetteranno di avere una visione a 360° del territorio circostante tramite gli schermi interni al convoglio.
PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
In prima mattina ritrovo nei luoghi e agli orari stabiliti e partenza in pullman verso il Lago d’Iseo via Lecco.
Ore 9.45 arrivo a ISEO, incontro con la guida e visita della località situata sulla sponda sud-orientale che dà il nome al lago stesso. E’ una piccola cittadina che si sviluppa attorno ad un vecchio borgo medievale. Il centro del paese è Piazza Garibaldi, la cui statua si erge al centro ed è il primo monumento italiano (1883) dedicato all’”eroe dei due mondi”. Sulla piazza si affaccia anche l’austero palazzo comunale.
Ore 11.50 partenza del “Treno dei Sapori” in direzione Pisogne. Aperitivo di benvenuto a bordo con stuzzichini e salatini.
Ore 12.26 arrivo a PISOGNE e servizio degustazione a bordo: Assaggi di salumi e formaggi tipici - Primo piatto con condimento di stagione - Secondo piatto caldo con polenta e funghi trifolati e salamina alla griglia - Dessert - Caffè - Grappa di produzione locale - Acqua -
Degustazione di due vini della Franciacorta con servizio Sommelier.  
A seguire visita guidata della chiesa di Santa Maria della Neve, “la Cappella Sistina dei poveri” alla scoperta degli affreschi del grande artista Girolamo Romanino. Sorge nel luogo occupato anticamente da una santella, nella quale durante la pestilenza del 1630 gli abitanti del 
rione veneravano l’affresco della Madonna ora custodito in una teca sopra l’altare maggiore.
Sotto il portico di sinistra sono visibili degli affreschi, con storia di Adamo ed Eva. All’interno della chiesa troviamo un magnifico ciclo di affreschi di Girolamo Romanino raffiguranti scene della vita di Cristo, eseguiti negli anni 1532-34.
Ore  14.37  Partenza del Treno dei Sapori in direzione Borgonato.
Ore 15.10 Arrivo a BORGONATO. Breve trasferimento in bus per raggiungere la CANTINA F.LLI BERLUCCHI.
Visita guidata alla cantina con oltre tre secoli di storia.
Ore 17.36 Partenza del Treno dei Sapori in direzione Iseo.
Ore 17.43 Arrivo a Iseo.
Sistemazione in pullman e viaggio di rientro in Valtellina con arrivo in prima serata. 
 

  Il viaggio verrà effettuato con un minimo di 30 persone.

 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                EURO 90,00
La quota comprende:
Trasferimento in pullman Gran Turismo dalla Valtellina a Iseo e ritorno - pacchetto
“Treno dei Sapori ” che include: pranzo a bordo treno con servizio catering – visita guidata alla chiesa di Santa Maria della Neve – visita guidata alla cantina F.lli Berlucchi - servizio guida per l’intera giornata – accompagnatore d’Agenzia – assicurazione.
 
 La quota non comprende

gli extra personali e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 

 Come funziona 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI 

IL TRENO DEI SAPORI

TRENO DEI SAPORI

IL TRENO DEI SAPORI

DOMENICA 10 MAGGIO 

Il gusto di un viaggio che delizia ogni senso alla scoperta del paesaggio e dei profumi della Franciacorta e del Lago d’Iseo, unitamente alle bellezze artistiche e culturali
che questo territorio offre.
Una gita tra passeggiate alla scoperta di borghi caratteristici e affascinanti scenari.
 
Il Treno: composto da una motrice diesel e due carrozze color arancio, è una recente ed esclusiva iniziativa di TRENORD programmata per offrire piacevoli “gite fuoriporta” sulla sponda bresciana del Lago Iseo, lungo la direttrice ferroviaria Brescia /Edolo/Brescia. La struttura e il fascino del treno sono quelli del primo ’900 mentre gli interni, totalmente restaurati e riadattati, sono dotati di ogni comfort per rendere il tragitto dei passeggeri piacevole e rilassante. Il Treno dei Sapori è dotato inoltre di un sistema di telecamere esterne che ti permetteranno di avere una visione a 360° del territorio circostante tramite gli schermi interni al convoglio.
 
PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
 
In prima mattina ritrovo nei luoghi e agli orari stabiliti e partenza in pullman verso il Lago d’Iseo via Lecco.
Arrivo a ISEO alle ore 9.45. Incontro con la guida e visita del vecchio borgo medievale.
Ore 11.50 partenza del “Treno dei Sapori” in direzione Pisogne. Aperitivo di benvenuto a bordo con stuzzichini. 
 
Ore 12.26 arrivo a Pisogne e servizio degustazione a bordo: Assaggi di salumi e formaggi tipici - Primo piatto con condimento di stagione - Secondo piatto caldo con polenta e funghi trifolati e salamina alla griglia - Dessert - Caffè - Grappa di produzione locale - Acqua -
Degustazione di due vini della Franciacorta con servizio Sommelier – Snack
     
A seguire visita guidata della chiesa di Santa Maria della Neve, “la Cappella Sistina dei poveri” alla scoperta degli affreschi del grande artista Girolamo Romanino.
 
Ore 14.37 Partenza del Treno dei Sapori in direzione Bornato.
Ore 15.13 Arrivo a Bornato e visita guidata al Castello, noto come “Villa Orlando”, che domina le dolci colline di Franciacorta.
Ore 17.28 Partenza del Treno dei Sapori in direzione Iseo.
Ore 17.43 Arrivo a Iseo e termine dei servizi.
 
Ritrovo al pullman e viaggio di rientro in Valtellina con Arrivo in prima serata. 
 
ISEO: situato sulla sponda sud-orientale, è il paese che dà il nome al lago stesso. E’ una piccola cittadina che si sviluppa attorno ad un vecchio borgo medievale. Il centro del paese è Piazza Garibaldi, la cui statua si erge al centro ed è il primo monumento italiano (1883) dedicato all’”eroe dei due mondi”. Sulla piazza si affaccia anche l’austero palazzo comunale.
 
IL SANTUARIO DI S. MARIA DELLA NEVE a Pisogne: sorge nel luogo occupato anticamente da una santella, nella quale durante la pestilenza del 1630 gli abitanti del rione veneravano l’affresco della Madonna ora custodito in una teca sopra l’altare maggiore. Sotto il portico di sinistra sono visibili degli affreschi, con storia di Adamo ed Eva. All’interno della chiesa troviamo un magnifico ciclo di affreschi di Girolamo Romanino raffiguranti scene della vita di Cristo, eseguiti negli anni 1532-34.
 
IL CASTELLO DI BORNATO: è un esempio rarissimo di villa rinascimentale costruita all’interno di un castello medievale. Ciò dona eleganza alla roccaforte, la quale cede alla villa la propria posizione predominante. La storia di questo luogo si perde nei secoli: fu una fortificazione romana lungo la strada consolare per Bergamo.
Intorno al 1270 Inverardo da Bornato rafforzò il castello con una cerchia di 300 metri di mura merlate, torri, fossato e ponte levatoio. Nel 1435 Antonio Martinengo, condottiero bresciano al servizio di Venezia, diresse da qui le operazioni che portarono alla vittoria sulle milizie milanesi. Nel 1562 il castello fu ceduto ai Gandini, il cui stemma si trova sull’ingresso. A loro si deve l’edificazione della villa, nelle cui sale si possono ammirare affreschi dei secoli XVII e XIX.
 

  Il viaggio verrà effettuato con un minimo di 30 persone.

 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE                EURO 90,00
La quota comprende:
 trasferimento in pullman Gran Turismo dalla Valtellina a Iseo e ritorno - pacchetto
“Treno dei Sapori ” che include: pranzo a bordo treno con servizio catering – visita guidata alla chiesa di Santa Maria della Neve – visita guidata al Castello di Bornato - servizio guida per l’intera giornata – accompagnatore d’Agenzia – assicurazione

La quota non comprende

gli extra personali e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 Come funziona 

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI 

PASQUETTA A INNSBRUCK ED I MONDI DI CRISTALLO SWAROVSKI

Innsbruck mercatino di Pasuqa 1 807x538

PASQUETTA A INNSBRUCK

e visita ad I MONDI DI CRISTALLO SWAROVSKI

Innsbruck, magica e ovattata in inverno, diventa sfolgorante e gioiosa in primavera,

il MERCATINO di PASQUA colora le piazze e le vie del prezioso centro storico

 

LUNEDI 13 APRILE

Ritrovo nei luoghi e agli orari stabiliti in fase di prenotazione. Viaggio verso l’Austria via Tirano-Passo Bernina-Engadina. Sosta per la prima colazione a Imst presso il particolarissimo autogrill Trofana Tyrol, ricostruzione di un villaggio tirolese. Proseguimento del viaggio alla volta di Innsbruck dove l’arrivo è previsto per le ore 10.30 circa. Giornata libera a disposizione per passeggiare alla scoperta del centro storico: durante i mercatini di Pasqua tante bancarelle colorate popolano la via che porta al TETTUCCIO D’ORO, edificio simbolo della città, fatto costruire dall’imperatore Massimiliano I con 2657 tegole di rame placcate d’oro. All’Ostermarkt si trovano bancarelle ricolme di oggetti dell’artigianato tirolese: uova dipinte a mano per decorare alberi di Pasqua, dolci pasquali, decorazioni per la casa, ramoscelli d’ulivo, giochi, oggetti d’artigianato, caratteristiche raffigurazioni sacre e specialità tirolesi da gustare: non mancano le tipiche golosità come lo speck o i fragranti brezen. Tutti i negozi, i piccoli locali artigianali e le pasticcerie espongono le famose uova di Pasqua e conigli, galli, cervi e agnelli creati con uno speciale panel al latte. In questo periodo tante piccole usanze fanno grande questo luogo incantato; bande musicali e tradizionali gruppi in costume intrattengono allegramente i turisti.
Il pranzo è libero.
Alle ore 14.30 circa ritrovo al parcheggio pullman e trasferimento a WATTENS, 16 chilometri ad est di Innsbruck, dove ci attende un magico mondo: i MONDI DI CRISTALLO SWAROVSKI un fantastico museo aperto nel 1995 in occasione del 100° anniversario della ditta Swarovski il cui tema ruota attorno alle luccicanti pietre.
La struttura stessa incuriosisce già al primo impatto in quanto l’ingresso è stato realizzato all’interno di una collina sapientemente modellata che raffigura un volto umano dalla cui bocca sgorga una cascata che si tuffa nel sottostante laghetto e al posto degli occhi neanche a dirlo, due enormi cristalli. All’arrivo al museo tempo a disposizione da trascorrere nel parco incorniciato dalle montagne, con un bosco fatto di nuvole realizzate con 800.000 cristalli incastonati a mano che col riflesso del sole creano una vera e propria magia.
Di seguito è prevista la visita agli spazi interni: dopo una breve introduzione in lingua italiana i visitatori saranno liberi di scoprire i tesori del gigante individualmente. Il percorso a senso unico conduce attraverso le quattordici Camere delle Meraviglie. Tra luci, suoni e colori si rimane a bocca aperta ad ammirare opere d’arte realizzate con i cristalli da artisti e designer di fama internazionale.
Un mondo fantastico che termina nell’ampia e scintillante sala espositiva del negozio dove si ha la possibilità di acquistare anche pezzi delle collezioni vendute esclusivamente qui.
Alle ore 17.30 circa è previsto il ritrovo al pullman e la partenza per il viaggio di ritorno. 
.

  
 
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE EURO 68,00
QUOTA 6/14 ANNI                                            EURO 60,00
 
Il viaggio verrà effettuato con minimo 30 persone partecipanti
 
La quota comprende: 

Viaggio in pullman Gran Turismo - biglietto d’ingresso a Swarovski - assicurazione e accompagnatore.

La quota non comprende:

eventuali extra personali e tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

PRENOTA O RICHIEDI INFORMAZIONI CLICCANDO QUI 

Pagina 1 di 2