PASQUA IN ALSAZIA

ALSAZIA 2018 2
 

PASQUA IN ALSAZIA e la Strada dei vini

Dal 31 Marzo al 2 Aprile 2018

Sabato 31 Marzo
Nella prima mattinata partenza in pullman dalla Valtellina alla volta di Colmar. Sosta in autogrill per la colazione. Arrivo a Colmar previsto per le ore 12.00. Pranzo libero. Si è sempre detto che Colmar è la più alsaziana delle città dell’Alsazia, e resta indubbiamente una città eccezionale per la ricchezza e la varietà del patrimonio storico e architettonico, che offre più di 1000 anni di storia.
Nel pomeriggio incontro con la guida e visita alla cittadina definita “piccola Venezia”. 
Al termine della visita guidata tempo libero. In serata, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.
 
Domenica 1° Aprile
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e trasferimento a Ribeauville. Questa ridente cittadina rappresenta la quintessenza dell’Alsazia: è forse il villaggio più emblematico della bellezza alsaziana grazie ai suoi vicoli stretti e acciottolati su cui si affacciano stupende case a graticcio dai colori pastello ricoperte di vasi fioriti. Il villaggio è immerso in una valle bucolica ed è una tappa imperdibile del vostro viaggio in Alsazia: ogni angolo vi incanterà e vi consigliamo di perdervi fra le vie pittoresche alla ricerca di scorci da fotografare, come una veduta della seicentesca Pfifferhus, la casa dei menestrelli, che sembra uscita da una favola dei fratelli Grimm! Trasferimento a Orscwiller e ingresso al Castello di Haut-Koenigsbourg. Successivo trasferimento a Riquewihr. Appena si superano le sue porte, sarete subito conquistati dal suo fascino, soprattutto quello dei colori: muri ocra, rosa, rossi e blu che si intonano perfettamente ai fiori che ornano i balconi. Anche l’architettura del luogo vi saprà conquistare. E’ un ritorno al XVI secolo, periodo durante il quale questa città fortificata, ad una decina di km da Colmar, costruì la propria fama e prosperità sulla cultura e il commercio del vino. È come se il tempo scorresse più lentamente nella città. Pranzo libero. 
Nel pomeriggio proseguimento del viaggio alla volta di  Kaysersberg, antica città imperiale, famosa appunto per possedere un proprio castello imperiale. Edificato verso il 1200 per controllare le rotte in provenienza dalla Lorena, questo paese rappresentò una postazione strategica importante nella guerra che vide opporsi l'Impero e i duchi di Lorena. Un enorme torrione cilindrico, uno dei più antichi torrioni tondi d'Alsazia, le cui mura sono spesse più di 4m, costituisce già di per sé una curiosità. Riparati dalle mura e dal torrione, si ergono anche gli appartamenti signorili, con le loro finestre ad arco a sesto acuto! Ma soprattutto non perdetevi una vista magnifica: salite i 100 scalini della scala che vi porterà in cima al torrione, per godervi uno splendido panorama su Kaysersberg. 
In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
Lunedì 2 Aprile
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Straburgo incontro con la guida e visita alla città.  La meravigliosa città di Strasburgo rimane nei cuori dei suoi visitatori per le sue due anime: quella cosmopolita e moderna, che gravita intorno al Parlamento Europeo e quella pittoresca e antica che si concentra nel cuore della città vecchia, affacciata sui canali e ricca di storia. Pranzo libero.
Nel pomeriggio partenza per il viaggio di rientro in Valtellina dove l’arrivo è previsto per la tarda serata.

 
  

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE € 335,00

La quota comprende:
Viaggio in pullman Gran Turismo; sistemazione in hotel 3 stelle in camere doppie con servizi privati; trattamento di mezza pensione (cena, pernottamento e colazione); servizio guida come da programma; degustazione in cantina; ingresso al Castello di Haut-Koenigsbourg; assicurazione medico sanitaria e bagaglio Global Assistance; accompagnatore.
 
  La quota non comprende:
Extra di carattere personale; camera singola, se disponibile, supplemento Euro 70,00; tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
 
 
IL VIAGGIO VERRA’ CONFERMATO CON UN MINIMO DI 25 PARTECIPANTI.
 
 
 
  
 
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.